Tipologie di procedimento

Dlgs 14 marzo 2013, n. 33
articolo 35 commi 1, 2

Obblighi di pubblicazione relativi ai procedimenti amministrativi e ai controlli sulle dichiarazioni sostitutive e l'acquisizione d'ufficio dei dati

1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano i dati relativi alle tipologie di procedimento di propria competenza. Per ciascuna tipologia di procedimento sono pubblicate le seguenti informazioni:
a) una breve descrizione del procedimento con indicazione di tutti i riferimenti normativi utili;
b) l'unità organizzativa responsabile dell'istruttoria;
c) l'ufficio del procedimento, unitamente ai recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale, nonchè, ove diverso, l'ufficio competente all'adozione del provvedimento finale, con l'indicazione del nome del responsabile dell'ufficio, unitamente ai rispettivi recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale;
d) per i procedimenti ad istanza di parte, gli atti e i documenti da allegare all'istanza e la modulistica necessaria, compresi i fac-simile per le autocertificazioni, anche se la produzione a corredo dell'istanza è prevista da norme di legge, regolamenti o atti pubblicati nella Gazzetta Ufficiale, nonchè gli uffici ai quali rivolgersi per informazioni, gli orari e le modalità di accesso con indicazione degli indirizzi, dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale, a cui presentare le istanze;
e) le modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino;
f) il termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione con l'adozione di un provvedimento espresso e ogni altro termine procedimentale rilevante;
g) i procedimenti per i quali il provvedimento dell'amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato, ovvero il procedimento puo' concludersi con il silenzio assenso dell'amministrazione;
h) gli strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato, nel corso del procedimento e nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli;
i) il link di accesso al servizio on line, ove sia già disponibile in rete, o i tempi previsti per la sua attivazione;
l) le modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari, con le informazioni di cui all'articolo 36;
m) il nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo, nonchè le modalità per attivare tale potere, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale;

2. Le pubbliche amministrazioni non possono richiedere l'uso di moduli e formulari che non siano stati pubblicati; in caso di omessa pubblicazione, i relativi procedimenti possono essere avviati anche in assenza dei suddetti moduli o formulari. L'amministrazione non può  respingere l'istanza adducendo il mancato utilizzo dei moduli o formulari o la mancata produzione di tali atti o documenti, e deve invitare l'istante a integrare la documentazione in un termine congruo. 

Sport

Descrizione


SPORT


Dirigente : dott.ssa Di Gregorio MAria Rachele 
e-mail : rachele.digregorio@comune.pomigliano.na.it



ATTIVITÀ E PROCEDIMENTI

Funzioni di sostegno all’associazionismo
La realizzazione delle attività sportive può essere effettuata dal Comune, con l’organizzazione e la realizzazione diretta di iniziative e manifestazioni sportive, o mediante l’erogazione del contributo economico, concesso ad Enti, Associazioni, Gruppi Sportivi, senza fini di lucro, regolarmente costituiti ed in possesso dei requisiti di legge, che presentino istanza nel rispetto della normativa vigente e nei tempi e nei modi previsti dal Regolamento Comunale per la concessione di contributi. Le attività e proposte devono corrispondere ai programmi ed agli obiettivi dell’Ente Locale, e rappresentare gli interessi e le esigenze della collettività.
La promozione delle attività sportive ed il sostegno alle alle Associazioni si realizza anche mediante il ricorso alle leggi leggi regionali : Legge 42/1979 integrata dalla legge 46/1982. L’Ufficio Sport offre informazione e consulenza per la formalizzazione delle istanze e provvede alla trasmissione delle pratiche alla Regione, entro il 30 aprile.
Procedimenti
• Procedimenti di concessione di patrocinio per attività e manifestazioni sportive;
• procedimenti relativi all’erogazione di contributi, concessi dal Comune con le modalità disciplinate dalle leggi e dai regolamenti vigenti;
• procedimenti relativi all’erogazione di contributi, concessi da altri Enti Pubblici, per la parte di competenza, con funzioni di raccordo tra le Associazioni e gli Enti, informando in merito alle possibilità di attivare le iniziative previste dalla normativa di riferimento ed alle procedure da osservare.

Informazione ed orientamento per i giovani nel settore sportivo, anche al fine della costituzione di nuove forme associative con finalità sportive

Il sistema sportivo italiano è interessato da un forte rinnovamento:
Il Registro nazionale delle Associazioni e società sportive dilettantistiche è stato istituito dal C.O.N.I. allo scopo del riconoscimento ai fini sportivi di cui all’articolo , comma 5, lettera c del Decreto legislativo 23 luglio 1999 n. 242. Possono essere iscritte le Società e le Associazioni affiliate a Federazioni Sportive, Discipline Sportive Associate riconosciute, Enti di promozione Sportiva riconosciute che svolgono attività sportiva dilettantistica, compresa l’attività didattica, i cui statuti, oltre ai requisiti richiesti dall’articolo 90 della legge 27 dicembre 2002 n° 289 e successive modificazioni, prevedono l’obbligo di conformarsi alle norme e direttive del Coni e della Federazione Sportiva, della Disciplina Sportiva Associata riconosciuta, dell’Ente di promozione Sportiva riconosciuto..
L'iscrizione al Registro consente di ottenere oltre al riconoscimento dello status di Associazione "sportiva" e le conseguenti agevolazioni fiscali previste a favore dello sport dilettantistico.
Procedimenti
• Informazione e consulenza sulla normativa di riferimento e sulle procedure da attivare.


Utilizzo Strutture Sportive
Il Regolamento per la gestione e l’uso degli impianti sportivi comunali è stato approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 23 del 14/03/2008, l’utilizzo delle strutture sportive scolastiche è disciplinato dal Regolamento per l’uso dei locali scolastici in orario extrascolastcio, approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 06 del 28/01/2008.
Il Servizio patrimonio, ai sensi dell’art. 13 del regolamento, è competente per l’affidamento in gestione degli impianti sportivi comunali, l’Ufficio Sport è competente per la verifica dei requisiti del soggetto sportivo e dell’istruttoria preliminare.

Procedimenti

• Attività di informazioni in merito alle modalità di utilizzo delle strutture sportive secondo quanto stabilito dalle leggi e dai regolamenti comunali vigenti;
• Predisposizione modulistica per richieste strutture e richieste contributi per attività sportive;
• Funzioni amministrative in merito alla gestione degli impianti sportivi, come stabilito e disciplinato dalle relative convenzioni, con l’acquisizione della documentazione di competenza;
• collaborazione con il Servizio Patrimonio per la concessione di strutture per attività sportive.
 

Chi contattare

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: 12
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza Municipio 1 - 80038 Pomigliano D'Arco (NA)
PEC comune.pomiglianodarco@legalmail.it
Centralino +39.081.5217111
P. IVA 00307600635
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su: