Tipologie di procedimento

Dlgs 14 marzo 2013, n. 33
articolo 35 commi 1, 2

Obblighi di pubblicazione relativi ai procedimenti amministrativi e ai controlli sulle dichiarazioni sostitutive e l'acquisizione d'ufficio dei dati

1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano i dati relativi alle tipologie di procedimento di propria competenza. Per ciascuna tipologia di procedimento sono pubblicate le seguenti informazioni:
a) una breve descrizione del procedimento con indicazione di tutti i riferimenti normativi utili;
b) l'unità organizzativa responsabile dell'istruttoria;
c) l'ufficio del procedimento, unitamente ai recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale, nonchè, ove diverso, l'ufficio competente all'adozione del provvedimento finale, con l'indicazione del nome del responsabile dell'ufficio, unitamente ai rispettivi recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale;
d) per i procedimenti ad istanza di parte, gli atti e i documenti da allegare all'istanza e la modulistica necessaria, compresi i fac-simile per le autocertificazioni, anche se la produzione a corredo dell'istanza è prevista da norme di legge, regolamenti o atti pubblicati nella Gazzetta Ufficiale, nonchè gli uffici ai quali rivolgersi per informazioni, gli orari e le modalità di accesso con indicazione degli indirizzi, dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale, a cui presentare le istanze;
e) le modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino;
f) il termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione con l'adozione di un provvedimento espresso e ogni altro termine procedimentale rilevante;
g) i procedimenti per i quali il provvedimento dell'amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato, ovvero il procedimento puo' concludersi con il silenzio assenso dell'amministrazione;
h) gli strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato, nel corso del procedimento e nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli;
i) il link di accesso al servizio on line, ove sia già disponibile in rete, o i tempi previsti per la sua attivazione;
l) le modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari, con le informazioni di cui all'articolo 36;
m) il nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo, nonchè le modalità per attivare tale potere, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale;

2. Le pubbliche amministrazioni non possono richiedere l'uso di moduli e formulari che non siano stati pubblicati; in caso di omessa pubblicazione, i relativi procedimenti possono essere avviati anche in assenza dei suddetti moduli o formulari. L'amministrazione non può  respingere l'istanza adducendo il mancato utilizzo dei moduli o formulari o la mancata produzione di tali atti o documenti, e deve invitare l'istante a integrare la documentazione in un termine congruo. 

Decessi

Responsabile di procedimento: Romano Angela
Responsabile di provvedimento: Romano Angela

Uffici responsabili

UFFICIO STATO CIVILE

Descrizione

Denunzia di Morte

Se il decesso è avvenuto in abitazione i familiari devono chiamare il medico curante per la verifica della causa del decesso. Se il decesso è avvenuto in condizioni di sospetto di reato, o in luogo pubblico, occorre avvertire i Carabinieri (112) o la Polizia (113) che provvederanno a chiamare il 118 per il trasporto della salma al Deposito di osservazione salme.

E' prassi consolidata avvalersi della possibilità concessa dalle normative di delegare un'Agenzia di pompe funebri autorizzata, scelta per il servizio di onoranze, per il disbrigo degli ulteriori adempimenti:

1.attivazione del medico necroscopo per l'accertamento di morte dopo 15 ore dal decesso e compilazione del relativo certificato;
2.consegna del suddetto certificato all'Ufficiale di Stato Civile.
Se il decesso è avvenuto in ospedale o casa di cura, alla denuncia di morte e alle relative certificazioni provvederà l'Amministrazione Ospedaliera.

Documentazione necessaria

Tutta la documentazione viene raccolta a cura dell'Agenzia di pompe funebri a cui ci si è rivolti.
Per decessi avvenuti in abitazione privata e in casa di cura:

1.certificato di decesso compilato su apposito modulo dal medico curante che attesti l'avvenuto decesso e la causa di morte;
2.certificato di accertamento di morte compilato dal medico necroscopo.

 

Certificato di Morte

Il certificato ha validità illimitata e serve a dimostrare l'avvenuto decesso, il luogo e la data di morte.
Può essere rilasciato se l'atto di morte è registrato presso il Comune di Pomigliano d'Arco e cioè:

•se la morte è avvenuta a Pomigliano d'Arco;
•se la morte è avvenuta altrove, ma trascritta nei Registri di Stato Civile del Comune di Pomigliano d'Arco (l'atto viene trascritto, di norma, se al momento della morte, il deceduto aveva la residenza a Pomigliano d'Arco)
Nota bene: è vietato alle Pubbliche Amministrazioni ed ai gestori di pubblici servizi richiedere ai cittadini e alle imprese la produzione di certificati. Le Pubbliche Amministrazioni ed i gestori di pubblici servizi sono tenuti:

1.ad accettare le dichiarazioni sostitutive di certificazione (autocertificazione) sottoscritte dall’interessato;
2.ad acquisire d’ufficio, al posto dei certificati, le relative informazioni, previa indicazione, da parte dell’interessato, dell’Amministrazione competente e degli elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni o dei dati richiesti.
Si sottolinea che queste modalità non sono obbligatorie per gli enti privati che, pertanto, possono continuare a richiedere la produzione di certificati.

Modalità di richiesta
Il certificato può essere richiesto presso lo Sportello Anagrafe - Stato Civile, oppure inviando all'Ufficio Anagrafe o Ufficio dello Stato Civile, via posta o fax, la domanda con allegata fotocopia del documento d'identità del richiedente.
Il certificato può essere richiesto da chiunque, purchè in possesso dei requisiti indicati.

Se il cittadino riscontra errori nei propri dati anagrafici o di stato civile, dovrà segnalarlo recandosi personalmente allo Sportello Anagrafe - Stato Civile.

Requisiti
Conoscenza certa degli elementi per l'identificazione dell'intestatario: cognome, nome e data di nascita e/o morte.
 

Certificato di morte rilasciato a pochi giorni dalla denuncia

Descrizione
In caso di particolare urgenza, i certificati di morte possono essere rilasciati anche a pochi giorni dalla denuncia (quando non è ancora possibile avere la certificazione tramite i terminali dell' Ufficio Anagrafe).

Ciò è possibile solo se i certificati sono riferiti a:

•morte avvenuta a Pomigliano d'Arco nell'anno in corso;
•morte avvenuta altrove, ma trascritta nell'anno in corso nei Registri di Stato Civile del Comune (di regola, l'atto viene trascritto se al momento della morte il deceduto aveva la residenza a Pomigliano).
N.B.

Tale certificato può essere sostituito da autocertificazione.

Cosa occorre fare
Per il rilascio del certificato o estratto di morte rilasciato a pochi giorni dalla denuncia è sufficiente recarsi presso l'Ufficio Anagrafe con un valido documento di identità.

Il certificato può essere richiesto da chiunque purchè sia a conoscenza dei seguenti elementi per l'identificazione dell'intestatario: cognome, nome, data di nascita e/o di morte.

Rilascio dell`estratto per riassunto dell`atto di morte

L'estratto per riassunto dell'atto di morte attesta data, luogo di morte ed eventuali annotazioni.

Tale documento può essere rilasciato se l'atto di morte è registrato presso il Comune di Pomigliano d'Arco e cioè:

•se la morte è avvenuta a Pomigliano d'Arco;
•se la morte è avvenuta altrove, ma l'atto è stato trascritto nei Registri di Stato Civile del Comune di Pomigliano (di regola, l'atto viene trascritto se al momento della morte il deceduto aveva la residenza a Pomigliano d'Arco).
N.B.
Tale documento può essere sostituito da autocertificazione.

Chi può farne richiesta
Tale documento può essere richiesto dai familiari del deceduto o da altra persona purché munita di delega e motivata richiesta.

Cosa occorre fare
E' sufficiente presentarsi presso l'Ufficio Anagrafe con un valido documento di riconoscimento.

 

Risultanza di morte per iscritti all`anagrafe comunale

La risultanza di morte è un certificato desunto dagli atti anagrafici riferito a persone residenti a Pomigliano d'Arco la cui morte, avvenuta altrove, non è stata trascritta nei registri di Stato Civile del Comune di Pomigliano.

N.B.
Il certificato può essere sostituito da autocertificazione.

Cosa occorre fare
E' sufficiente presentarsi presso l'Ufficio Anagrafe con un valido documento di riconoscimento.

 

Certificato di esistenza in vita per iscritti all`anagrafe comunale

Il certificato di esistenza in vita serve a dimostrare che un individuo è attualmente in vita.


Chi può farne richiesta
Il certificato può essere richiesto da chiunque, purchè conosca i seguenti dati:

•cognome, nome e data di nascita dell'intestatario;
•uso del certificato per l'applicazione dell'imposta di bollo.


Cosa occorre fare
Per il rilascio di tale documento è sufficiente presentarsi presso l'Ufficio Anagrafe.


 

Chi contattare

Personale da contattare: Romano Angela

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: si
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: si
•consegna immediata se riferito a residenti e non morti in Pomigliano d'Arco dal 1989 in poi; •consegna differita se riferito a date precedenti a quella indicata.

Costi per l'utenza

Il rilascio del certificato è esente da ogni spesa.

Riferimenti normativi

  • Decreto del Presidente della Repubblica 285/90 (`Regolamento di polizia mortuaria`)
  • Decreto del Presidente della Repubblica n.396 del 3/11/2000 (`Regolamento per la revisione e la semplificazione dell’ordinamento dello stato civile)

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: 12 MESI
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza Municipio 1 - 80038 Pomigliano D'Arco (NA)
PEC comune.pomiglianodarco@legalmail.it
Centralino +39.081.5217111
P. IVA 00307600635
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su: