Portale Trasparenza Comune di Pomigliano D'Arco - VENDITA AL PUBBLICO DI FARMACI DA BANCO, DI AUTOMEDICAZIONE E PRODOTTI NON SOGGETTI A PRESCRIZIONE MEDICA AI SENSI DELLA LEGGE 04.08.2006, N.248

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

VENDITA AL PUBBLICO DI FARMACI DA BANCO, DI AUTOMEDICAZIONE E PRODOTTI NON SOGGETTI A PRESCRIZIONE MEDICA AI SENSI DELLA LEGGE 04.08.2006, N.248

Responsabile di procedimento: Iasevoli Francesco
Responsabile di provvedimento: Romano Gelsomina
Responsabile sostitutivo: Sasso Stefano

Uffici responsabili

SUAP E SVILUPPO ECONOMICO

Descrizione

DESCRIZIONE:

Gli esercizi commerciali di vicinato o media struttura di vendita possono effettuare attività di vendita al pubblico dei farmaci da banco o di automedicazione e di tutti i farmaci o prodotti non soggetti a prescrizione medica, prodotti omeopatici, medicinali per uso veterinario che possono essere acquistati senza ricetta medica.
E' consentito l'uso della dicitura Parafarmacia nell'insegna degli esercizi commerciali dotati di reparto per la vendita di medicinali. E' consentito l'utilizzo della croce come insegna.
L’avvio di tale attività è comunicato a più Enti tramite il SUAP:
1. al Ministero della salute in cui ha sede l'esercizio. La comunicazione deve essere anche all’Agenzia italiana del Farmaco, tenuto conto che, a livello centrale, le attività di vendita dei medicinali interessano direttamente anche tale Agenzia. Per questo adempimento, il Ministero della Salute mette a disposizione i facsimile di comunicazione inizio e cessazione della vendita di farmaci da banco e le correlate istruzioni operative (cfr http://www.salute.gov.it/);
2. alla Direzione centrale salute e protezione sociale, Comando regionale del nucleo antisofisticazione e sanità N.A.S., Ordine professionale dei farmacisti, Azienda per i servizi sanitari competente per territorio;

La vendita dei farmaci da banco è consentita durante l'orario di apertura dell'esercizio commerciale e deve essere effettuata nell'ambito di un apposito reparto, alla presenza e con l'assistenza personale e diretta al cliente di uno o più farmacisti abilitati all'esercizio della professione ed iscritti al relativo ordine.
Sono vietati i concorsi, le operazioni a premio e le vendite sotto costo aventi ad oggetto farmaci.

L'art. 5 del decreto Bersani (D.L. 223/2006) ha previsto la possibilità di vendita di alcuni tipi di medicinali al di fuori delle farmacie.

Con la circolare n. 3/2006 il Ministero della Salute fornisce taluni chiarimenti su:

  • tipologia di esercizi commerciali che possono effettuare attività di vendita al pubblico dei farmaci;
  • modalità (reparto specifico adibito) ed orari di vendita al pubblico dei medicinali;
  • presenza necessaria di personale medico adibito alla vendita (almeno un farmacista abilitato all'esercizio della professione ed iscritto al relativo ordine);
  • categorie di medicinali vendibili: medicinali da banco, medicinali di automedicazione, restanti medicinali non soggetti a prescrizione medica, prodotti omeopatici, medicinali per uso veterinario che possono essere acquistati senza ricetta medica.

E' infine consentito l'uso della dicitura Parafarmacia nell'insegna degli esercizi commerciali dotati di reparto per la vendita di medicinali.

Chi contattare

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: 12 mesi
Contenuto inserito il 04-08-2017 aggiornato al 04-08-2017
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza Municipio 1 - 80038 Pomigliano D'Arco (NA)
PEC comune.pomiglianodarco@legalmail.it
Centralino +39.081.5217111
P. IVA 00307600635
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:
Il progetto Portale della trasparenza sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it